Le soluzioni espositive allestite da Colorcom a VicenzaOro September 2016

By  •  10 ottobre 2016 at 11:19

 Colorcom Allestimenti Fieristici exhibition stand VicenzaOro September 2016 Fiera di Vicenza

Sono oltre 10 mila i mq di exhibition stand realizzati da Colorcom Allestimenti Fieristici durante VicenzaOro September, manifestazione del settore dell’oreficeria e dell’orologeria che si è tenuta dal 3 al 7 settembre 2016 in Fiera di Vicenza.

In occasione di quest’edizione dell’evento, che ha registrato oltre 19 mila presenze, è stata presentata una nuova sezione espositiva dedicata al mondo dell’orologio: Now, Not Ordinary Watches, interamente allestita da Colorcom.

 Colorcom Allestimenti Fieristici exhibition stand VicenzaOro September 2016 Fiera di Vicenza

Diverse sono state anche le soluzioni personalizzate ideate e progettate da Colorcom per Fiera di Vicenza.
Tra queste, spiccava per eleganza e raffinatezza l’area riservata al marchio Tatiana Fabergé, che aveva richiesto uno stand aperto, delicato e dal gusto classico. Studiando un concept inedito, si è giunti a realizzare un’allestimento leggero, ricercato e luminoso.

 Colorcom Allestimenti Fieristici exhibition stand VicenzaOro September 2016 Fiera di Vicenza

Notevoli anche le strategie individuate per gli stand caratterizzati da un solo lato aperto, dove Colorcom ha lavorato su aspetti diversi al fine di valorizzare e personalizzare queste aree espositive.
Nello spazio messo a punto per Antonini, si è scelto di inserire nella parete di fondo una stampa sofisticata che, quasi fosse un trompe-l’oeil, moltiplica le dimensioni dell’allestimento.
Nell’area di Wendy Yue, l’uso della luce perimetrale che proviene da fari nascosti dietro il cielino, ottiene il duplice risultato di dilatare le pareti e di enfatizzare la resa della grafica.

 

Protagonista dell’allestimento realizzato per Danhier Christophe è il rivestimento del fronte: una carta da parati 3D dal colore grigio leggermente cangiante, la cui trama viene scolpita e enfatizzata dalla luce.
Per zone più particolari, come il lotto a forma triangolare con due lati aperti su cui era situato HNJ HK, si è scelto di lavorare di simmetria e giocare sulla forma sfuggente, per rendere l’effetto visivo di uno scorcio.

 

Lo stand a un fronte libero progettato per Misani, invece, è stato rifinito con un particolare taglio in diagonale che ne seziona il volume e, al tempo stesso, scopre una pittura murale dorata sui lati e sul fondo.
Il concept per lo spazio dedicato a Niro Jovas è stato sviluppato partendo dal presupposto di ribaltare il portale, concentrandosi sul suo negativo. Per questo motivo gli ingressi sono stati posti lateralmente, riservando la parte centrale al logo del cliente e alle vetrine.

-->